martedì 28 dicembre 2010

Ma guarda un po?

I dubbi erano pochi, e questa e' una non-notizia: anche quest'anno, controllando le previsioni degli astrofuffari, si e' verificato che non ci prendono...

Come e' ormai tradizione, il CICAP ha raccolto le predizioni, sempre piu' vaghe e fumose (ormai lo sanno che sono controllati, e non azzardano piu' previsioni precise, se non per errore), degli astrofuffari, e le ha verificate. Potete leggere il rapporto completo sul sito del CICAP. In due parole... che disastro....

Ovviamente, visto che gli astrofiloni non ci prendono neanche per sbaglio ma in compenso sono telegenici (e si vendono bene...), nei prossimi giorni potremo bearci dei loro sproloqui in ogni radio e TV, mentre la voce della scienza sara' come sempre messa da parte....

Gente... la volete smettere di farvi INFINOCCHIARE con codeste BAGGIANATE?  Fossero 'aggratis', magari giusto per farsi due ristae, ma questi fuffari dello zodiaco ci campano a spese vostre, e pure bene...

Ciao

. Wikio

lunedì 27 dicembre 2010

Illuminazione.

L'ultimo post di Paolo Attivissimo mi ha ricordato una foto che vidi tempo fa, ed avendola trovata in rete la propongo ai miei affezionati lettori con qualche riflessione...

Clicca per ingrandire
Riflessione numero 1: E' abbastanza facile capire quali sono gli stati 'ricchi', e quali quelli 'poveri', sia come economia che come numero di abitanti.

Riflessione numero 2: non è che queste luci, se non tutte almeno molte, rivolte al cielo sono inutili, e potremmo risparmiarcele? Oltretutto renderebbe più facile l'osservazione del cielo notturno.

Riflessione numero 3: Se queste luci fossero meglio distribuite, forse ci sarebbero meno conflitti al mondo....

Saluti a tutti!

. Wikio

giovedì 23 dicembre 2010

Ma che bella notizia!!!!

Citando un'amica (grazie Valentina P.!) del CICAP che ha segnalato la notizia: Mi sembra un ottimo modo per cominciare un nuovo anno... :-)

Da Il Corriere

L'AUTHORITY: ESCLUSA OGNI EVIDENZA SCIENTIFICA DELLE QUALITÀ PROMESSE DAGLI SPOT
Antitrust: «Power balance», multa di 350mila euro a chi lo ha commercializzato
Sanzionate le aziende «Power Balance Italy» e «Sport Town»: il braccialetto non incide su equilibrio e forza

MILANO - Non si sa se chi lo comprava credesse veramente nelle sue capacità taumaturgiche o lo comprava perché gli piacesse da un punto di vista estetico. Fatto sta che l'Antitrust ha comminato una multa da 350mila euro alle società che hanno distribuito e commercializzato in Italia il braccialetto «Power balance», diventato un must nell'estate 2010.

LA SANZIONE - L'Autorità guidata da Antonio Catricalà ha deciso di sanzionare le aziende «Power Balance Italy» e «Sport Town», rispettivamente per 300mila e 50mila euro, per la mancanza di un riscontro scientifico alle millantate caratteristiche del gadget, ovvero la pretesa capacità di incidere sull'equilibrio e la forza fisica. In sostanza, i consumatori sono stati indotti all'acquisto con un messaggio scorretto. L'Antitrust ha adottato il provvedimento basandosi sul parere fornito dall'Istituto Superiore di Sanità, che ha escluso ogni evidenza scientifica delle qualità promesse con enfasi dalla martellante campagna pubblicitaria messa in campo dalle due aziende. Nessuna controindicazione, invece, è emersa per la salute e la sicurezza dei consumatori.
 

. Wikio

mercoledì 22 dicembre 2010

Piscine ed altre amenità

Vi sarete accorti che da circa un mese non ci sono post 'istituzionali', ovvero le ripubblicazioni 'on line' delle mie esternazioni su Il Novese. Il motivo è semplice: sono pieni di pubblicità e qualche cosa devono tagliare per fare spazio a chi paga. Logicamente prima si tagliano le cose frivole, e la mia rubrichetta è un'ottima candidata. Dovremmo ricominciare a metà Gennaio, pubblicità permettendo.

Ho quindi 'riempito' i vuoti con 'post' di varia natura, giusto per non lasciare i miei affezionati lettori soli ed abbandonati. Si, lo so, sono molto buono.... ;-)))

Come avrete capito dal post precedente, Lunedì e Martedì sono stato a Hilden, in Germania. Oltre ad una perfetta organizzazione per lo sgombero della neve, a Hilden hanno anche una splendida piscina coperta, che ho frequentato regolarmente quando per lavoro passavo molto del mio tempo in quella città.

Giusto Lunedì sera ho affrontato i marciapiedi innevati e sono andato a farmi una nuotata al 'Hildorado'.

Che c'entra con questo blog? Nulla. Semplicemente, mi andava di segnalarvi che ci sono posti come questo, aperti fino alla 10 di sera. Con 4 € e 50 cent (dalle 18 in poi) si entra e si hanno a disposizione armadietti con lucchetto, docce calde, asciugacapelli, jacuzzi, giochi d'acqua, 3 scivoli, 2 piscine 'da nuoto' da 25 metri, zona tuffi con trampolino da 3 metri, servizio massaggi, sauna, solarium (questi tre con supplemento), e piscinone da gioco.

Se guardo la piscina coperta di Novi e faccio il confronto, mi viene da piangere.....

Ciao!

. Wikio

martedì 21 dicembre 2010

Ancora neve...

Questa volta neve estera. Sono in quel di Hilden, vicino a Duesseldorf, Germania.
Come saprete dai TG, ci sono state forti nevicate in questi giorni, e la situazione è stata difficoltosa.

In Italia abbiamo in mente che la Germania è organizzata ed efficiente. Ma non tutta... Hilden pare essere refrattaria al trattamento della neve. Mi dicono che appena fuori le strade sono pulite, e che il problema è solo locale, ma non ho prove al riguardo.

Comunque, a Hilden questa è la situazione. Tutte le foto sono state fatte lungo la principale arteria della città.
Le prime 3 sono state Lunedì 20 alle 13, le ultime Martedì 21 alle 9, ovvero 48 ore dopo la fine delle nevicate.

Oltretutto è di quella neve bella secca, scivolosa, con dei lastroni di ghiaccio sotto che....






sabato 18 dicembre 2010

Global warming?

Ho un amico, Gianni Comoretto, che assieme ad altri su Query ha spiegato con dovizia di particolari perchè esiste un problema di riscaldamento globale e perchè la colpa è nostra.

Io sono fondamentalmente d'accordo con lui. I numeri, le medie sono chiare, e ci stiamo riscaldando. Ho dei dubbi che sia tutta colpa nostra e che noi si possa effettivamente rimediare, ma almeno ci dobbiamo provare.

Però, probabilmente non ci riscaldiamo abbastanza.... oggi per poche ore la temperatura ha passato lo zero, e mentre scrivo siamo di nuovo 5 o 6 °C sotto lo zero...

OK, dai, è uno scherzo. Però è sicuramente controintuitivo parlare di riscaldamento globale quando da noi sono almeno 3 anni consecutivi con abbondanti nevicate e temperature rigide (anzi, rigidissime), con esborsi da incubo per il metano.

Il problema è che non possiamo pensare solo al freddo (mannaggia quanto) del nostro angolino, ma dobbiamo pensare su scala planetaria, ed i dati sono purtroppo chiari, sopratutto alle alte latitudini dove gli effetti di un riscaldamento, anche piccolo, sono più sensibili.

Quindi mettetevi un maglione pesante, le gomme da neve, ed aspettate la primavera...

A presto.

. Wikio

martedì 7 dicembre 2010

Astrologia...

Ieri sera (6 Dicembre) sento i titoli del TG5 delle 20, e mi viene un mezzo attacco: l'astrologia avrebbe anche una base scientifica. (al minuto 1 e 0 secondi di questo video).

COSA AVETE DETTO??????
Non ci credo, devo sentire il servizio.... (al minuto 27 e 40 secondi del video indicato sopra).

Alla fine, cosa hanno fatto? Hanno preso una notizia di non estremo interesse scientifico (uno studio che sembra dimostrare un qualche legame tra stagione di nascita ed alcuni elementi del carattere), che non ha nessuna relazione con l'astrologia (cosa detta di sfuggita anche nel servizio), e la hanno usata per 'confezionare' un megaspottone pubblicitario per i soliti libri degli astrologi che stanno riempiendo le librerie per Natale.... come se  ne avessero bisogno di pubblicità...

Ma perchè lo fanno? Forse che l'editore dei libri in questione è del gruppo Fininvest?

Meno male che in libreria si può trovare anche questo libro. Ci sarà da scavare in mezzo alla fuffa imperante, ma ne vale la pena....


PS: l'amico Andrea Frova, al quale ho segnalato il servizio, mi ha risposto:
Grazie dei riferimenti, avevo sospettato che il collegamento fosse proprio quello. Elena Dusi su Repubblica ha riportato la notizia, con alcune frasi in comune con il video. Benché lei abbia detto con molta chiarezza che l'astrologia non c'entra niente, il video addita bene il pericolo che certe notizie possano essere strumentalizzate per i soliti indebiti fini di lucro.

Circa il contenuto dell'esperimento, non mi pare che sia di livello così eccelso da meritare un Nature. Il fatto invece che nei mesi di plasmazione del cervello giochino in modo determinante gli stimoli ambientali, temperatura, umidità, illuminazione, ecc., mi sembra quasi scontato. Basta pensare al fatto che i neonati mostrano una predilezione per la tonalità in musica (recenti esperimenti delle neuroscienze), probabilmente solo per il fatto di essere stati in prevalenza soggetti, da feti, alle vibrazioni della voce materna: infatti le vocali sono tonalmente autoconsonanti essendo formate da una serie di armoniche.

Ti riferisco cosa ne pensava già Galileo dell'astrologia (benché facesse oroscopi per esigenze di lavoro e di cassetta). Scrive di lui l’arcivescovo Ascanio Piccolomini che ne fu amico e lo ebbe ospite a Siena per alcuni mesi subito dopo la condanna: “[dell’astrologia] se ne ride, e se ne burla come di professione fondata sopra incertissimi se non falsi fondamenti”.

Altrettanto ne rideva il buon vecchio Catone il Censore quando - a testimonianza che certe attitudini e idee non sono conquiste moderne, ma patrimonio comune, in tutti i tempi, degli uomini che non rifiutano di pensare - si chiedeva come potesse un aruspice guardare in faccia un altro aruspice senza scoppiare a ridere.


. Wikio

giovedì 2 dicembre 2010

Stupidita'....

 La Settimana Enigmistica non e' la fonte di informazioni piu' autorevole che ci sia, ma ogni tanto si trovano notiziole interessanti... o meglio deprimenti....
Secondo un rapporto del 2009, le spese militari in tutto il mondo ammontano a 1.400 miliardi di dollari all'anno.

Sono quindi andato a rivedere alcuni dati che avevo trovato tempo fa:

  • bombe sganciate su Dresda il 14 Febbraio 1945: 2702 tonnellate.
  • granate prodotte durante la prima guerra mondiale: 75 milioni.
  • mine prodotte negli ultimi 30 anni: oltre 250 milioni (circa 200 milioni sono antiuomo)
  • 20 milioni di tonnellate di navi mercantili alleate affondante nella seconda guerra mondiale
Il titolo secondo voi e' adeguato?

. Wikio

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...